Skip to content

Legislazione

INFORMAZIONI
SULLA LEGISLAZIONE ANTIRACKET

Con la legge 23 febbraio 1999 n.44 è stato istituito il Fondo di Solidarietà per le vittime delle richieste estorsive.

Chi può accedere

I soggetti che esercitano una qualunque attività economica che non abbiano aderito o abbiano cessato di aderire alle richieste estorsive. Condizione necessaria è quindi la collaborazione con gli Organi di Polizia in relazione alla fattispecie estortiva, consumata o tentata.

Quali sono i benefici

Il Fondo elargisce una somma di denaro a titolo di contributo al ristoro del danno patrimoniale subito inerente all’attività esercitata (anche sotto forma di mancato guadagno), in conseguenza di delitti commessi, per ritorsione alla mancata adesione a tali richieste o in conseguenza di situazioni di intimidazione anche ambientale.

Ammontare dell’elargizione

L’elargizione è corrisposta nella misura dell’intero ammontare del danno subito, al netto di eventuali risarcimenti assicurativi, fino ad un tetto massimo di 1.549.370,00€

Termini di presentazione della domanda

Le istanze vanno presentate entro e non oltre il termine di 120 giorni dalla data della denuncia ovvero dalla data in cui l’interessato è venuto a conoscenza che dalle indagini preliminari sono emersi elementi atti a far ritenere che l’evento lesivo subito fosse conseguente a fatti di natura estortiva. Per i danni conseguenti a intimidazione anche ambientale, la domanda deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il termine di un anno dalla data in cui hanno avuto inizio le richieste estorsive o nella quale l’interessato è stato per la prima volta oggetto della violenza o minaccia.

Provvisionale

La richiesta motivata, può essere concessa una provvisionale non superiore al 70% dell’ammontare complessivo del danno. L’Ufficio competente al ricevimento delle domande e all’avvio della relativa attività istruttoria è la Prefettura, quello competente a decidere in merito all’elargizione è il Commissario Straordinario del Governo, previo parere del Comitato di Solidarietà.

Inoltre le vittime di richieste estortive possono ottenere, a seguito di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica competente per territorio:

  • La proroga (per la durata di 300 giorni) delle scadenze  dei termini degli adempimenti amministrativi e per il pagamento dei ratei mutui bancari e ipotecari, nonché di ogni altro atto avente efficacia esecutiva;
  • La proroga (per la durata di 3 anni) delle scadenze degli adempimenti fiscali
  • La sospensione (per la durata di 300 giorni) dei termini di prescrizione o perentori, legali e convenzionali, sostanziali e processuali, comportanti decadenze da qualsiasi diritto, azione ed eccezione
  • La sospensione (per la durata di 300 giorni) dell’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili e i termini relativi a processi esecutivi mobiliari ed immobiliari, ivi comprese le vendite e le assegnazioni forzate.