Con Sandro Ruotolo

La scorta a Sandro Ruotolo non sarà tolta: sospesa la revoca. Arriverà così il decreto per la sospensione della misura di revoca della scorta per Sandro Ruotolo, che sarebbe entrata a regime a partire dal 15 febbraio.

Il giornalista, sotto scorta dal 2015 a causa delle minacce del boss dei casalesi Michele Zagaria, sarà ancora sotto protezione. Decisiva ai fini della revoca la mobilitazione di giornalisti, cittadini e politici. “Io solo così so fare il giornalista. Stare sui territori, raccontare, intervistare, cercare la verità. Vorrei continuare a poterlo fare”. Siamo felici di questo ravvedimento da parte del ministero.

Inutile ricordare come su molti giornalisti come Ruotolo pendano condanne a morte per via delle loro inchieste spesso alla base di importanti azioni giudiziarie.

Il Comitato Addiopizzo Messina aveva già in precedenza aderito alla campagna #abbracciaungiornalista con l’obiettivo di fare rete attorno a quanti difendono la nostra democrazia attraverso la corretta informazione e la denuncia.